Ancien magasin Weber Métaux – Paris

11 -23 ottobre 2016

 

Uno spazio temporaneo nel Marais, nel cuore di Parigi, scelto da Lafayette Anticipation, la fondazione d’arte di Galeries Lafayette, per presentare il lavoro di 14 artisti internazionali che lavorano nel campo dell’arte contemporanea, design e moda e il cui lavoro rappresenta una riflessione sui processi di creazione e di produzione come veicolo per il cambiamento, sia sociale o culturale, materiale o simbolico.

Tra gli artisti chiamati a concepire un’opera per Lafayette Anticipation anche la fashion designer americana Mary Ping, creatrice del brand “Slow and Steady Wins the Race”, che lavora sul concetto di globalizzazione e omologazione nell’ambito dell’antropologia contemporanea di moda.

In collaborazione con gli artigiani Monteneri, Mary Ping con Bureau V. ha concepito “Metamorphosis”, una performance live durante la quale per due settimane, sono realizzate 10 borse, risultato di un mix & match di it-bag. Ogni borsa è così un ibrido, il prodotto della metamorfosi di una serie di borse iconiche. Una coreografia sul processo di produzione, nel corso della quale ogni borsa diventa sempre più strana, più scultorea e allegorica.

Una riflessione su come l’industria commerciale ha compromesso, impoverito e omologato la creatività.